Opera Pupi Siciliani fratelli Napoli

L’Opera dei Pupi è una forma di teatro dedicata a spettacoli con marionette che prendono il nome di pupi. Si affermò in Sicilia durante la metà del XIX secolo. A Catania quest’arte si sviluppò con la famiglia Napoli. “… Destinati arbitrariamente a cercare le parole per risuscitare il silenzio, questo è uno stralcio dell’oro dei Napoli […] che ci portiamo da quattro generazioni…”, queste sono le parole di Fiorenzo Napoli, grande puparo, che, fiero ed orgoglioso, si batte affinché quest’arte non vada persa, cercando di distruggere quel muro di disinformazione.

La storia di questa grande famiglia di pupari catanesi, cominciò nel 1921, quando, Don Gaetano Napoli, decise di comprare i primi pupi immergendosi nel mondo della marionettistica. Inizialmente per arrotondare, poi divenne una vera e propria passione che trasmise ai suoi figli, questi ultimi fecero poi lo stesso con i loro.

Ecco che si arriva oggi alla quarta generazione. Attualmente sono Gaetano, Giuseppe, Salvatore e Fiorenzo, insieme ai loro figli, ad occuparsi di portare avanti l’arte dei pupi siciliani, sfidando gli aspetti agnostici e latenti che li circondano, utilizzandoli come stimolo per fare sempre meglio. La drammaturgia dei pupi, non si riferisce solo al passato, ma rappresenta forza e attualità. Può dare grandi emozioni e riflessioni, e perché no, tante aspettative, dato che, l’Opera dei Pupi, può essere ancor più valorizzata e apprezzata da grandi e piccini.